Diritto dei media

Il Consiglio della stampa rammenta le regole deontologiche.

Si può, in un commento, scrivere che un membro dell‘Esecutivo era la causa di un «ambientaccio» in Municipio? E ciò senza interpellarlo prima della pubblicazione? Si può. Il Consiglio della stampa ha respinto un reclamo contro la Berner Zeitung.

Nel caso di infortuni, catastrofi o crimini di grande risonanza, possono i media eccezionalmente pubblicare la foto delle vittime, come segno di partecipazione al dolore delle famiglie colpite?

Non ha violato la presunzione di innocenza «L’illustré» nell’inchiesta pubblicata circa i precedenti di un prevenuto. Però ha violato il suo diritto alla tutela della propria sfera privata, pubblicando alcuni particolari non essenziali e tali da consentire l’identificazione del prevenuto oltre la cerchia dei suoi stretti conoscenti.

Violano la deontologia i giornalisti che pubblicano una notizia umoristica in cui si esprimono pregiudizi nei confronti di determinate nazionalità o gruppi etnici? Il Consiglio della stampa distingue: discriminazione è solo quando si sottolinea in modo pesante un determinato pregiudizio negativo.